DISSERTAZIONI SU STREET ART - Ne vogliamo parlare?



"Parafrasando il tormentone di Natale in casa Cupiello “te piace ‘o presepe?” (Luca lo chiede al figlio Nennillo infinite volte. La risposta è sempre la stessa: NO!), sarebbe qui il caso di esordire chiedendo al lettore: “te piace ‘a street art?” Ma, perseguendo sempre l’intento di voler sperimentare, coinvolgendo nell’idea anche altri amici, ho avviato questa operazione che si aggancia con l’arte fotografica."

Contributi di: Pippo Pappalardo, Carlo Roberto Sciascia,Toti Clemente, Angelo Battaglia, Sura Bizzarri, Rosa Anna Argento, Daniele Corsini, Domenico Di Vincenzo, Antonio Lorenzini, Rossana Nizzola, Pasquale Tribuzio, Barbara Cerri, Marilena Grassadonia, Daniela Sidari, Vittoria Schimmenti, Tiziana Sparacino, Laura Giglio, Enzo Gabriele Leanza, Micaela Benati, Elena Tempestini, Silvana Turzio, Giancarlo Torresani, Antonio Curcio, Florinda Cerrito, Ferdinando Portuese e Salvo Cristaudo.

Postfazione

Cercando sul web, inserendo il termine “origine”, ci si imbatte su uno scritto articolato su Wikipedia, secondo cui “in ambito religioso e teologico, con il termine creazione si indica l’opera di una o più divinità che, per propria volontà, dà luogo al creato, ossia con un atto deliberato porta all’esistenza ciò che prima non esisteva. Questo processo potrebbe essere concepito come istantaneo, oppure esplicandosi in un cammino evolutivo più o meno complesso, riferibile sia all’origine del mondo che dei singoli esseri viventi”.
Escludendo l’accezione “divinità” e riconducendo il tutto a un aspetto laico, è bastato buttare una piccola pietra nel grande lago culturale in cui quotidianamente ci si abbevera e si naviga, per ottenere da un folto gruppo di amici i contributi necessari per realizzare un’opera, seguendo degli schemi meditati da tempo, che forse necessitava soltanto che qualcuno l’avviasse. Quanto fin qui proposto vuole, in qualche modo, costituire un esempio sperimentale che intende mettere a confronto opinioni diverse su un fenomeno comune come quello individuato.
La scelta sulla tematica Street Art ha voluto anche essere un pretesto per facilitare la stesura di testi liberi, su un argomento oggi popolare che non ha ancora consolidato delle basi dottrinali e definito delle solide scuole di pensiero.
Qualcuno mi ha fatto notare che il modello assunto si sarebbe pure potuto anche applicare alla fotografia, alla creatività e all’arte in genere.
Forse, a mio parere, in questi altri casi sarebbero potuti venir meno le spontaneità di esprimere le proprie opinioni, muovendosi in campi e materie che già risultano dibattuti e definiti con ricche bibliografie di studiosi e critici d’ogni tempo.
La Street Art è un fenomeno molto attuale e relativamente giovane che, seppur oggetto di approfondimenti scolastici in tesi di laurea e in qualche sparuto libro, offre ancora ampissimi spazi per approfondimenti e discussioni.
Ringrazio vivamente, quindi, tutti i coraggiosi che hanno voluto cimentarsi, assecondando la mia idea di scrivere sulla materia e che non si sono creati alcuna inibizione nel manifestare un proprio punto di vista, pur consapevoli del rischio di esporsi a critiche e confronti.
A lavoro fatto, la sintesi di tutti i testi scritti, a mio parere, alla fine è riuscita a illustrare un argomento abbastanza ampio attraverso esposizioni variegate di idee e punti di vista liberi, concordati solo sulla indicazione del tema comune che si era chiamati a svolgere.
Il risultato della composita operazione può, ad ogni modo, tornare utile sia a chi è intrigato dal fenomeno che a coloro che non hanno mai osservato con attenzione le tante nuove correnti di pensiero artistico e le varie forme espressive non ancora definite, moderne e – anche per questo - in continua evoluzione.
P.S. Tutti i testi pubblicati in questo volume, come pure le fotografie sono state offerte gratuitamente dai rispettivi autori.
Chi ha aderito all’iniziativa condivide pure la proposta che, in caso di pubblicazione, sia prevista la devoluzione dei proventi economici netti, con versamenti periodici, all’organizzazione Onlus Emergercy (https://www.emergency.it/), una volta assorbiti tutti costi anticipati per le produzioni editoriali.

Buona luce a tutti!

© ESSEC

https://susiledizioni.com/libri-ed-ebook/libri-pubblicati/anno-2022/dissertazioni_su_street_art--984.html

Commenti