La Nonna

LA NONNA aveva "solo" novantanove anni e all'apparenza sembrava una roccia, non una sofferenza nè un lamento, solo il peso degli anni le gravavano sulla schiena ricurva ma si sentiva ancora giovane e con tanta voglia di vedere i suoi pronipoti crescere, - voglio arrivare a centoventi … che è? … dici no?... così soleva rispondere a chi accennava farle notare la sua età.  Raccontava spesso della sua vita trascorsa tra il lavoro e la cura dei figli. Era rimasta vedova molto presto con tre pargoli a cui badare, ma non si era mai persa d'animo. Il suo lavoro, era sarta, le consentiva di vivere degnamente. Il suo orgoglio (superbia la correggevo scherzosamente, con suo disappunto) le impediva di chiedere, con le sue mani poteva permettersi ogni necessità. - signora Giuggia chieda il sussidio … faccia la domandina ...  - no ... no ... mai e poi mai - ma come farai? - col mio lavoro … solo con le mie mani! Improvvisamente il suo fisico, che pareva invincibile, si è arreso alla natura lasciandoci senza le sue storie, senza il racconto del suo vissuto.

 ©Gruntu

Le foto abbinate e questo scritto sono pubblicate su: https://steemit.com/ita/@gruntu/la-nonna

Post più popolari